Cicchitti è il nuovo "Gattopardo"

Sciannimanico (TT Castel Goffredo) e Gatti (TT Vallecamonica), di cui 4 anni fa diceva pubblicamente peste e corna, sono i principali alleati del candidato presidente. La frase “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi” scritta da Tomasi (non Stefano, che gioca in A2 per Cicchitti, ma Giuseppe, che giocava a Lampedusa…) descrive bene ogni tipo di trasformismo: Cicchitti è il nuovo “Gattopardo”!

Video 4: i rapporti politici, economici e finanziari
La colonna sonora del video è “What’s My Age Again (Quanti anni ho?) dei Blink 182

Qualcuno che conosce bene il candidato e i suoi vecchi nemici, ora stretti alleati, mi ha scritto: “Io non so se Cicchitti sia l’uomo del cambiamento, ma sono certo che qualcuno a lui vicino sia la continuità del passato!”.
In effetti nell’ultimo dei suoi video elettorali Cicchitti spara a zero contro le passate gestioni della Fitet, colpevoli di non aver mai avuto rapporti con le istituzioni politiche, economiche e finanziarie. “Io invece – proclama il candidato presidente – provenendo da un’esperienza professionale che mi aiuta, posso far elevare il peso politico del tennistavolo“. Speriamo non si tratti degli stessi “rapporti politici” che hanno fatto nascere a Milano, Roma e Treviso i famigerati “Circoli”, lanciati nel 2007 dall’allora senatore e oggi pregiudicato Marcello Dell’Utri, che hanno lasciato “morti e feriti” nel tennis tavolo, come documenta questo articolo pubblicato da “Repubblica”.

Bilanci trasparenti? Il mondo ha bisogno di testimoni, non di maestri!

Cicchitti promette di far mettere online i bilanci di tutti i Comitati regionali, peccato che diverse regioni lo fanno già da anni, mentre la Lombardia non ne ha mai pubblicato uno negli ultimi 4 anni. Come si può predicare e promettere trasparenza a livello nazionale quando non la si applica in casa propria?

Cicchitti, il nuovo “Gattopardo”, mantiene le promesse elettorali? I quattro video con il suo programma

I video del candidato presidente sono disponibili su Facebook, essendo stati pubblicati in sequenza il 28, 29, 30 settembre e l’1 ottobre (la versione “Director’s Cut” è stata diffusa il 2 ottobre).
Gli amanti del genere possono quindi godersi la versione integrale, divisa in quattro grandi tematiche, ma chi non ne avesse il tempo potrà leggere la mia breve sintesi, che ho realizzato seguendo la sua traccia.

Trovate qui i commenti al suo primo video, qui i commenti al secondo e qui i commenti al terzo

Non disponendo della potenza tecnologica cicchittiana, i miei video rappresentano un semplice corredo visivo, per non annoiare i lettori solo con le parole.
Naturalmente chiunque potrà pubblicare in questo spazio, commenti, osservazioni e proposte, che saranno utili per arrivare preparati, almeno dal punto di vista informativo, all’assemblea del 5-6 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.