Cicchitti ha cambiato la Lombardia?

Per capire se il candidato alla presidenza Fitet è un uomo che mantiene le sue promesse elettorali, vediamo se Cicchitti ha cambiato la Lombardia, che presiede dal 2016. 

Video 2: “l’elevato” cambierà la comunicazione…

Nel suo secondo video Cicchitti lamenta che nessuno in Italia è stato mai in grado di far conoscere il tennistavolo, quindi promette di produrre una rubrica televisiva giornaliera di 15 minuti, non specificando su quale rete. “La mia esperienza professionale mi aiuta – dice testualmente – perchè vengo da un mondo molto elevato…”.
“L’elevato” quindi promette di trovare sponsor importanti, con un programma di comunicazione che consentirà di arrivare a 40-50.000 tesserati in 4 anni: ma Cicchitti ha cambiato la Lombardia?
In realtà nel suo quadriennio di presidenza, le amicizie altolocate gli hanno consentito di trovare sponsor solo per la sua palestra, perchè non risulta alcun contributo particolare per il tennistavolo lombardo.
La sua “esperienza professionale” non gli ha consentito neanche di migliorare la situazione dei tesserati. Al suo insediamento in Lombardia c’erano 3717 tesserati (2034 agonisti e 1683 promozionali), mentre nella stagione 18/19 (ultimi dati disponibili) il totale era sceso a 2641 (2125 agonisti e 516 promozionali).
Nello stesso periodo a livello nazionale i tesseramenti sono saliti da 14.229 (11.801 agonisti e 2.428 promozionali) a 19.552 (12.258 agonisti e 7.294 promozionali).

La colonna sonora del video è “Humble” (Umile) di Kendrick Lamar
…e la promozione

Cicchitti considera fondamentale spingere l’area promozionale: “la Fitet – dice – deve ospitare anche chi gioca solo per divertirsi”. Ma dov’erano Cicchitti e tutto il Comitato regionale quando Milano ha messo in campo il torneo che ha riempito tutte le piazze cittadine, con oltre 400 partecipanti e un’altissima copertura stampa locale e nazionale? Il supporto, umano e logistico, è stato nullo, per cui ci siamo dovuti arrangiare da soli, come abbiamo fatto negli ultimi 2 anni, collaborando con il Comune di Milano nell’inaugurazione delle decine di piazze in cui sono stati installati i tavoli al’aperto (qui la mappa).

I quattro video di Cicchitti

I video del candidato presidente sono disponibili su Facebook, essendo stati pubblicati in sequenza il 28, 29, 30 settembre e l’1 ottobre (la versione “Director’s Cut” è stata diffusa il 2 ottobre).
Gli amanti del genere possono quindi godersi la versione integrale, divisa in quattro grandi tematiche, ma chi non ne avesse il tempo potrà leggere la mia breve sintesi, che ho realizzato seguendo la sua traccia.

Trovate qui i commenti al suo primo video
Video3: area tecnica  e agonistica (analizzeremo questo punto il 7/10)
Video 4: area politica-istituzionale e territoriale (analizzeremo questo punto il 9/10)

Non disponendo della potenza tecnologica cicchittiana, i miei video rappresentano un semplice corredo visivo, per non annoiare i lettori solo con le parole.
Naturalmente chiunque potrà pubblicare in questo spazio, commenti, osservazioni e proposte, che saranno utili per arrivare preparati, almeno dal punto di vista informativo, all’assemblea del 5-6 dicembre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *